#GrEst2017 “Fino ai confini della terra!”

Di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e … fino ai confini della terra
Atti 1,8

È a partire da questo versetto degli Atti degli Apostoli che il Cristo Risorto invita ogni comunità cristiana a vivere l’esperienza straordinaria ed unica della Chiesa: comunità che è chiamata ad annunciare le meraviglie che il Signore compie nella nostra vita e a testimoniare la bellezza di un incontro che cambia la l’esistenza di ciascuno, rendendola davvero felice.
Nel presentare il calendario delle attività pastorali per l’anno 2016/17 il nostro Vescovo Mauro ha invitato l’intera Chiesa diocesana a dedicarsi alla lettura degli Atti degli Apostoli: «il libro di Luca che ci presenta una Chiesa alla quale dovremmo continuamente aspirare, una Chiesa mossa dallo Spirito Santo e “in uscita”, senza timori o stanchezze nonostante i problemi che anch’essa viveva come viviamo noi, poiché sicura della presenza dello Spirito Santo lungo i sentieri della storia per i quali è chiamata a camminare».[1]

 

PRESENTAZIONE

In questo tempo bello e speciale del cammino della nostra Chiesa diocesana, desideriamo con gioia essere sempre più missionari dell’amore del Signore attraverso l’annuncio evangelico e soprattutto attraverso la nostra vita. Desideriamo andare verso tutti: verso chi è solo e lontano, verso chi è triste e deluso, per annunciare il Vangelo della speranza e per accogliere nella quotidianità il dono della Chiesa, nella certezza che Gesù … è con noi tutti i giorni! Così ci ha incoraggiati anche papa Francesco: «Lui è il Risorto, Lui è il vivente, e le sue parole non passano, perché Lui non passa, Lui è vivo, Lui oggi è qui tra noi, Lui ci sente e noi parliamo con Lui ed Egli ci ascolta, è nel nostro cuore. Gesù è con noi, oggi! Questa è la bellezza della Chiesa: la presenza di Gesù Cristo tra noi!»[2]

È quindi per noi significativo scegliere di vivere l’esperienza del GrEst, occasione preziosa e importante per il cammino dei ragazzi e dei bambini delle nostre comunità parrocchiali, in questo tempo in cui vogliamo riscoprire di essere amati dal Signore, radicandoci sempre di più nel suo amore e seguendo insieme Colui che ha dato la vita per noi. È nel confronto con la storia delle prime comunità cristiane, nella conoscenza e nell’approfondimento dei loro primi passi che possiamo rintracciare il senso e il significato profondi del nostro essere Chiesa, vivere la Chiesa, camminare con la Chiesa. Infatti il GrEst costituisce, nel tempo estivo, un’ulteriore e significativa occasione per i ragazzi per fare esperienza di Chiesa e per continuare a vivere la bellezza dell’incontro con il Signore e con gli altri compagni del proprio gruppo di fede. Questo sussidio desidera completare e arricchire la proposta formativa che i ragazzi hanno vissuto durante l’anno appena trascorso. La bellezza e l’importanza di un autentico protagonismo missionario all’interno della propria comunità parrocchiale e della Chiesa tutta trova, infatti, spunti ulteriori e approfondimenti interessanti dell’esperienza del GrEst dedicato proprio al confronto con il Libro degli Atti degli Apostoli. Dalla Pentecoste all’invio dei primi discepoli in missione, i ragazzi sono invitati a ripercorrere la storia della prima comunità cristiana e a individuarne le caratteristiche peculiari. Una storia fatta di scelte radicali che hanno plasmato la fisionomia di questa comunità, rendendola riconoscibile grazie a uno stile caratterizzato dalla condivisione e dalla fraternità vissute nell’ordinario. Un cammino non sempre semplice, costellato anche di incontri difficili e persecuzioni, che costituiscono tuttavia tappe fondamentali di un sempre più sereno e consapevole affidamento al Signore. La comunità fondata dai primi apostoli vive insieme, condivide il cibo e ogni altro bene, prega insieme per uno dei propri membri rinchiuso in carcere in seguito alle persecuzioni, facendo di questa comunione piena e autentica il principale veicolo della propria testimonianza di fede.

I ragazzi scoprono nella comunità cristiana delle origini il modello per ciascuna delle proprie parrocchie. Quello descritto è prima di tutto un gruppo di persone gioiose, che godono della bellezza della condivisione e della solidarietà fraterna, fortificate e motivate dalla presenza viva di Gesù risorto in mezzo a loro. D’altra parte la prima comunità assume fin da subito la missione come compito primario e prioritario. Gli apostoli ne scoprono la pienezza nel momento in cui si aprono al mondo intero, frontiera inevitabile del proprio cammino, e scelgono di incontrare tutti coloro che lo abitano per portare la lieta novella fino agli estremi confini della terra. In quest’esperienza bella e unica, i ragazzi sono invitati a maturare lo stile del discernimento e della verifica alla luce dell’ascolto e della risonanza della Parola di Dio nella loro vita.
Oltre al presente sussidio delle attività, la proposta per il GrEst 2017 è arricchita da un testo specifico per la liturgia (momenti di preghiera all’interno del percorso formativo del GrEst), da un laboratorio creativo (che ogni giorno impegnerà i ragazzi alla realizzazione di una lampada a forma di mappamondo): è un modo nuovo di aiutarli a comprendere la bellezza di appartenere ad una Chiesa che va’ oltre i confini della propria parrocchia, a sentirsi chiamati a portare in prima persona la luce della Parola di Dio a tutti e ad illuminare con la propria testimonianza i loro ambienti di vita. Infine tra i vari materiali sarà possibile anche scaricare dal sito anche l’inno del GrEst 2017, che scandisce e racconta i contenuti sui quali i ragazzi si confrontano per essere apostoli di gioia e di amore in famiglia, nelle loro comunità, nei luoghi che ogni giorno abitano. Suggeriamo di allestire una pergamena gigante che rappresenti una delle epistole scritte dagli apostoli dove, giorno dopo giorno, i ragazzi possano lasciare messaggi, impressioni, saluti … utili per parlare a tutta la comunità del GrEst.
Dunque una proposta ricca che viene affidata alla preziosa mediazione di ciascuno di voi per realizzare un’esperienza bella che resti nel cuore di tutti i nostri ragazzi. Molto importante sarà il ritrovarci per la Festa diocesana dei GrEst, tutti insieme, il mattino del 29 Giugno 2017 presso la rettoria di S.Pietro alla Carità in Tivoli e nella piazza antistante … per vivere visibilmente la nostra appartenenza alla Chiesa diocesana.
Non ci resta che augurarvi buon GrEst !!!
La Presidenza Diocesana di A.C.

—–
1 Cfr. S.E. Rev.ma Mauro PARMEGGIANI, Presentazione Calendari Pastorali 2016/17, Tivoli, 6 Luglio 2016.
2 Cfr. Papa FRANCESCO, Udienza generale, Mercoledì 16 Ottobre 2013.

MATERIALI

Sussidio per le attività del Grest
Sussidio per la Liturgia
Inno del Grest
Laboratorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *