…uno sguardo al futuro della Chiesa con rinnovamento e speranza

di don Antonio Pedaci**

Manifesto ACR 2019-2020

L’anno associativo 2019/2020 sarà guidato dal Vangelo di Marco, un testo scritto per i Giudeo cristiani, persone che hanno fatto l’esperienza del Risorto.
Erano credenti che conoscevano l’Antico Testamento e di questo l’evangelista tiene conto e non ha bisogno si soffermarsi tanto nello specifico. A lui interessa raccogliere e comunicare i fatti, gli eventi, i gesti, le parole di Gesù con straordinaria efficacia e altrettanta concretezza. Egli sa che l’uomo è afflitto da tanti limiti ed è schiacciato dal peccato, anche gli apostoli non sono immuni a questa realtà, ma l’azione del Signore e la sua morte e Risurrezione consente a tutti di risollevarsi da questa condizione disumana attraverso e con la Chiesa, realtà carismatica sviluppatasi per grazia dello Spirito Santo.

Le linee guida dell’anno pastorale del nostro Vescovo Mauro per le Diocesi di Tivoli e Palestrina, attraverso l’icona biblica della Prima Lettera di Pietro, possono consentirci attraverso la riflessione e le nostre azioni pastorali di continuare l’opera dell’Evangelista Matteo, costruendo un racconto di Futuro nelle nostre Chiese. È possibile cioè con la nostra vita e il nostro operato scrivere una pagina di storia della Chiesa in continuazione con l’opera dei Vangeli.

Il Vescovo ci invita ad uscire dai retaggi culturali del passato e dalle abitudini che ci paralizzano la nostra azione evangelizzatrice; per fare questo è importante una conversione pastorale che possiamo così declinare in queste linee:

  1. Rinnovamento missionario e itinerante delle comunità cristiane
  2. Recuperare l’intimità con Gesù; si cammina con Cristo e con la Chiesa non da soli, mai!
  3. Il richiamo continuo di Papa Francesco “Chiesa in uscita”, ci porta ad agire come ha fatto Gesù: andare a portare a tutti il Regno di Dio. Bisogna uscire per incontrare la gente; Il primo è stato Lui, noi possiamo solo seguire l’esempio e trarre forza per portare a Lui tanti altri fratelli e sorelle.

Non possiamo lasciare le cose come sono, ci ricorda il Vescovo, né continuare a fermarci al “si è sempre fatto così”. Bisogna rivedere i nostri Consigli direttivi, le strutture, gli stili educativi e  missionari, i metodi, perché il futuro della Chiesa sarà nella mobilità, se vogliamo essere presenti domani nel dialogo con Dio, con il mondo e con i nostri fratelli e inventare per noi, per tutti nelle nostre due Diocesi nuove forme di Evangelizzazione.

Manifesto Unitario 2019-2020

La nostra associazione molto può fare in questo senso impegnandosi in prima linea per questa opera di evangelizzazione nella nostra Chiesa. E importante come comprendiamo dal Vangelo di Matteo non fermarsi alle idee, ai buoni propositi, ma sforzarsi di essere concreti, trovando come nostro stile, obiettivi metodo e mezzi, lasciando da parte l’ansia dei numeri, delle prestazioni, delle attività sterili, per riempire di Vangelo e di Cristo ogni nostra presenza. È l’esempio che parla per noi, è l’agire in forza del Regno che vale più di mille parole, è il servizio, fatto insieme e in associazione, che noi possiamo dare, che dice di noi il nostro sentirci parte integrante della Chiesa.

Cerchiamo anzitutto il Regno di Dio e il Signore ci darà tutto ciò che è necessario per portare avanti la nostra missione, che ha sempre una dimensione ecclesiale e comunitaria.

La nostra Associazione Tiburtina in questo anno associativo che ci apprestiamo a vivere, sarà caratterizzata dal rinnovo della presidenza e del consiglio diocesano; anche le nostre associazioni parrocchiali saranno impegnate a rinnovare questi servizi. Questo appuntamento è l’occasione buona per attuare quanto il nostro Vescovo e la Chiesa tutta auspica per la nostra associazione.

Affidiamo a Maria, la Madre di Gesù, tutti i nostri sforzi, affinché siano tutti ispirati dallo Spirito Santo, per la costruzione del Regno di Dio in mezzo a noi.

**Assistente diocesano Settore Giovani e Direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile diocesano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *