#Grest2018 “Venite e vedrete!”

Disse loro: “Che cosa cercate?”
Gli risposero: “Rabbì (Maestro) dove dimori?”
Gli rispose: “Venite e vedrete”
Giovanni 1, 38-39

In questo veloce dialogo riportato nel Vangelo di Giovanni c’è tutta la dinamica del nostro incontro con il Signore: CERCARE, SEGUIRE, DIMORARE. Queste sono anche le attitudini essenziali per conoscere e vivere l’amore. L’amore è cercato dal desiderio, deve essere seguito su cammini a volte faticosi e pieni di contraddizioni, ma, se lo si segue, alla fine lo si conosce e in esso si resta … e alla fine in esso si dimora. Ed è proprio l’amore il centro del messaggio di questo cammino annuale che nella nostra diocesi è stato dedicato alla figura del discepolo che Gesù amava, Giovanni. Un cammino che viene coronato, per i ragazzi, da questo sussidio di GrEst che prende spunto proprio dalla figura di Giovanni.
Nel presentare il calendario delle attività pastorali per l’anno 2017/18 il nostro Vescovo Mauro ha invitato l’intera Chiesa diocesana a dedicarsi alla lettura del Vangelo di Giovanni: «Quest’anno ci guiderà il Vangelo di Giovanni e rifletteremo insieme sull’arte del discernimento pastorale e personale per una più efficace trasmissione della gioia del Vangelo oggi.»[1]

 

PRESENTAZIONE

Il percorso diocesano sul Vangelo di Giovanni ci porta ad accogliere e ad assumere con coraggio e forza l’invito a vivere la fede e ad amare la vita, con la certezza che solo una fede autentica è capace di cambiare la vita, solo una fede vissuta pienamente può orientare scelte di bene per la Chiesa e per il nostro territorio. Confermiamo così il nostro impegno ad accompagnare i ragazzi, a vivere l’amicizia viva e vera con il Signore Gesù. Infatti, educare a vivere l’interiorità si traduce nella scelta di far incontrare ciascuno con Colui che è capace di cambiare la vita. Solo da una rinnovata e autentica scelta di fede, che è dono del Padre che non smette mai di cercare l’uomo, discende la responsabilità per una nuova evangelizzazione che è innanzitutto testimonianza e racconto di una relazione d’amore personale e costante con Dio. Desideriamo continuare, allora, a riflettere sulle forme e le strade possibili per un’educazione volta a suscitare, alimentare, sostenere la ricerca di Dio che accompagna tutti i ragazzi di oggi, per far maturare sempre più in essi una fede incarnata: una fede che susciti stili di vita improntati all’insegnamento evangelico, che generi vocazioni alla responsabilità, che si traduca in forme contagiose di impegno, di DISCERNIMENTO, capaci di “fare opinione” e di cambiare in meglio il nostro tempo.
La fede è un dono di Dio che non smette mai di cercare l’uomo e che esige una risposta libera e coraggiosa. La vocazione alla santità, alla quale tutti siamo chiamati e che papa Francesco ha messo al centro della nostra attenzione con la recente esortazione apostolica “Gaudete et exultate”, si traduce così in una risposta improntata alla generosità per l’evangelizzazione. Il GrEst 2018 costituisce, nel tempo estivo, sicuramente un’ulteriore e significativa occasione per i ragazzi per fare esperienza di questo amore e per continuare a vivere la bellezza dell’incontro con il Signore e con i compagni di gruppo.
Quest’anno, accompagnati dalla figura di Giovanni i ragazzi imparano a sentirsi anche loro i discepoli amati e a vivere l’esperienza unica e straordinaria di sentire il battito del cuore del Signore Gesù. Si impegnano così a vivere l’incontro vero con Dio, nella Parola e nei sacramenti, e ad essere nelle loro comunità parrocchiali testimoni gioiosi del Risorto. In questa esperienza bella e unica, rappresentata dal GrEst, i ragazzi sono invitati a maturare lo stile del discernimento e della verifica, alla luce dell’ascolto e della risonanza della Parola nella loro vita. Oltre al presente sussidio delle attività, la proposta per il GrEst 2018 è arricchita da un testo specifico per la liturgia (momenti di preghiera all’interno del percorso formativo del GrEst), da un laboratorio creativo (che ogni giorno impegnerà i ragazzi alla realizzazione di una propria meridiana): è un modo per aiutarli a lasciarsi accompagnare dalla luce del Signore.
Dunque una proposta ricca che viene affidata alla preziosa mediazione di ciascuno di voi per realizzare un’esperienza bella che resti nel cuore di tutti i nostri ragazzi. Molto importante sarà la Festa diocesana dei GrEst il mattino del 29 Giugno 2018 … per vivere visibilmente la nostra appartenenza alla Chiesa diocesana.
Non ci resta che augurarvi Buon GrEst!!!
La Presidenza Diocesana di A.C.

—–
1 Cfr. S.E. Rev.ma Mauro PARMEGGIANI, Presentazione Calendario delle attività pastorali 2017/18, Tivoli, 7 Luglio 2017.

MATERIALI

Sussidio per le attività del Grest
Sussidio per la Liturgia (Disponibile a breve)
Inno del Grest (Disponibile a breve)
Laboratorio (Disponibile a breve)